Calcit Valdichiana: Ottimo riscontro dell'iniziativa "Cortona in Salute" e adesso arriva l'impegno di "Musica Per La Vita"

L’ultima giornata di “Cortona in Salute” coincideva con il Mercatino dei Ragazzi   il tempo non è stato clemente e l’incasso non è  da  cifre record comunque il programma è stato completato. Ammirevoli i ragazzi che sfidando la pioggia  andavano a “scovare” i turisti per vendere la loro merce invitandoli in piazza Signorelli, che una volta arrivati non rinunciavano ad un panino con Porchetta o una calda ciaccia fritta e anche facendo un’offerta. La serata si è chiusa al teatro del seminario con una commedia dei ragazzi del Piccolo  di Cortona dal titolo:Dottore per Forza.

Come CALCIT Valdichiana più che soddisfatti, tutte le giornate tecniche  molto partecipate con relazioni interessanti, la prevenzione e la conoscenza del Tumore rapportate  al territorio Cortonese e alla Valdichiana hanno dato  spunti che necessitano di ulteriori riflessioni. Merito  dei medici locali  come Il Dott. Arturo Brocchi che ha parlato dei tumori che colpiscono prevalentemente il nostro territorio, e alcuni come quello al Pancreas è più frequente che altrove, fatto che merita un approfondimento sul perché e le cause che lo determinano.

Un messaggio ai cittadini è stato lanciato dal Dott. Michele Guida  stimato dentista e oggi impegnato come medico per l’ambiente, ha parlato dell’Olio IGP Toscano prodotto nel nostro territorio classificandolo tra i prodotti benefici per la salute mettendo in risalto le pubblicità che promuovono campagne di acquisto di olio a basso costo che certamente in fatto di qualità è discutibile.

Infine del Cibo Sano  ha parlato Enzo Moretti presidente di Cortona Natura,  i prodotti sani e il biologico come fonte di una nuova agricoltura contro le falsità commerciali che invadono il mercato ma anche le fasi burocratiche per i riconoscimenti regionali o nazionali, in particolare per i piccoli agricoltori che scelgono di impegnarsi per il Biologico..

Temi poi ripresi  sviluppati da studiosi di fama nazionale come il Dott. Arturo Spiezia Biologo della Nutrizione  che indica il  mangiare sano la base principale per stare bene e prevenire tutte le malattie, tra i quali anche il tumore, una critica ai tanti cibi in commercio e sponsorizzati da catene di supermercati, e un forte messaggio a salvaguardare l’ambiente che  insieme al cibo sono causa di tanti  problemi  fisici.

Il tumore, in gran parte è generato  da fattori esterni e da abitudini comportamentali di ognuno di noi ( fumo, ,alcol, cibo, stress, vita sedentaria,)  il miglior modo quando colpisce è la conoscenza e la tranquillità nel l’affrontarlo, di ciò ha parlato il Prof Stefano Maria Mezzopera che ha anche indicato modi e regole per cercare la tranquillità e la felicita.

Chi invece ci ha fatto conoscere a fondo  male è stato un luminare  della Neurologia il Prof. Francesco Di Meco primario dell’istituto Carlo Besta di Milano e Protagonista mondiale delle Chirurgia Cerebrale attraverso la proiezione di immagini e un linguaggio semplice ha parlato dei progressi raggiunti  per intervenire nei tumori al cervello, per cui oggi diventano anche curabili,  questo progresso ha portato la Neurochirurgia Italiana ad essere tra le prime nel mondo.

La nuova era del Digitale ha trasformato anche il modo di essere Chirurgo Neurologo e per diventarlo oltre uno studio continuo, servono doti particolari, volontà, sicurezza, fermezza, e tanta esperienza.

Intervenire nel cervello guardando un monitor e muovere il “bisturi laser” attraverso un mouse richiede manualità e tanta esperienza,ma anche sicurezza in sala operatoria nel  prendere decisioni istantanee da cui talvolta si pregiudica l’esito dell’intervento stesso.

La relazione tenuta nella Sala del Consiglio Comunale parlava appunto di: Nuove tecniche di Imaging avanzato,e la formazione del neochirurgo del III millennio, al termine a risposto anche ad alcune domande poste dai presenti.

Il CALCIT Valdichiana con l’iniziativa “Cortona Salute” ha voluto lanciare un messaggio e  alle istituzioni locali nonché  alla ASL Sudest troppo spesso latenti sulla prevenzione allontanando strumenti d’indagine diagnostica o  curando poco l’ambiente e che produce cibi utilizzando  veleni dannosi alla salute. Di fatto si cura la malattia ma non la persona, si interviene sul male ma non si previene.

Là riforma Sanitaria del 1968 e  quella 78 parlavano di prevenzione come base per diminuire posti letto e strutture Ospedaliere, purtroppo si è attuata la seconda fase  senza intervenire nella prima, osteggiata da potenti Lobby economiche (Cooperative, Associazioni, Consorzi di  Gruppi alimentari, Industrie farmaceutiche,) attraverso i Social e le TV  hanno  influenzano la politica e di conseguenza  il cittadino inducendolo a mangiare particolari cibi e modi di vivere non sempre salutari.

Il nostro territorio la Valdichiana dove l’agricoltura  era  la principale risorsa economica  è diventata marginale, l’abbandono di produzioni locali e non remunerativi  ha dato spazio a cibi che non sappiamo mai da dove provengono e come prodotti tutto a scapito della salute. Far produrre  prodotti di qualità, sani e biologici è possibile,  il compito quindi è delle associazioni agricole, delle istituzioni, dei Sindaci perché promuovano progetti.

Il CALCIT Valdichiana anche per il prossimo anno ha in cantiere l’iniziativa forse in un’altro comune perché per noi i grandi temi vanno affrontati insieme perché il tumore è un male che colpisce senza guardare chi, dove, e tanto meno il campanile.

Finito “Cortona in Salute” un’altra iniziativa è iniziata  MUSICA per la VITA a preso l’avvio a Lucignano Mercoledì 22 Maggio ospiti della Maggiolata si sono esibiti 12 concorrenti divisi per categorie in base agli anni  Cat. A ,Under 12,  da 6 a 12 non compiuti; Cat. B Under 18 da 12 a 18 non compiuti ;Cat. C, Over:18 da 18 compiuti.

Programmata nei Giardini dove si svolgeva la Maggiolata è stata spostata al Teatro Rosini la serata organizzata dal responsabile Calcit  Giorgio Grazi e dall’AVIS locale  è stata condotta dalla presentatrice Elena Lucaroni,  hanno portato il saluto il Sindaco di Lucignano Roberta Casini, il Presidente Giovanni Castellani e il Dott Paolo Ricciarini di Etruria Medica che ha illustrato al pubblico il Servizio Scudo  che assiste i malati terminali finanziato dal CALCIT Valdichiana.

Ancora una volta il pubblico di Lucignano ha risposto positivamente e ha applaudito a più riprese  i cantanti che sono stati tutti bravissimi e meritavano il passaggio alla finale del 9 Novembre che si svolgerà al Teatro Spina di Castiglion Fiorentino.

Anche se tutti bravi e come ogni concorso un apposita giuria ha decretato  i Vincitori:

 Cat . A  Gadani Martina con la canzone:Io che amo solo te

 Cat. B Acquisti Francesco cantando:Il primo amore non si scorda mai.

Cat. C Cencini Laura cantando in Inglese  ha portato una canzone americana: Hurt .

Le altre tappe quattro tappe ci accompagneranno per tutta l’Estate e sono: Marciano il 16 Giugno, Castiglon Fiorentino  Brolio il 30 Luglio, Foiano la Pace il 5 Settembre, Cortona Tavarnelle  il 14  Settembre.

La  finale che si alterna tra i cinque comuni sarà  per 2019 a Castiglion  Fiorentino Teatro Spina  9 Novembre.

Giovanni Castellani Calcit Valdichiana

X

SOSTIENICI

Sostieni le Nostre Attività

Il tuo contributo è per noi indispensabile

5x1000
CF 012345678901