Servizio Scudo

 Ma non ci siamo fermati alla diagnostica. Con i contributi che siamo riusciti ad ottenere, abbiamo infatti deciso di intervenire anche nelle fasi più avanzate della malattia, quando diventa più forte la necessità di terapie e soprattutto di assistenza. E allora la scelta è stata quella di “investire” in cure domiciliari, fornendo al Servizio infermieristico della Zona Valdichiana la possibilità di impiegare personale e mezzi per far sì che il malato potesse essere curato ed assistito quanto più possibile al proprio domicilio. E’ nato per tale motivo nel maggio 2006, in collaborazione con i Medici di Medicina Generale, la ASL 8 e con i nostri cinque Comuni, IL SERVIZIO SCUDO VALDICHIANA, che è tuttora attivo, ma che ha la necessità, vista la forte richiesta proveniente dai Medici di Famiglia, di un maggior numero di ore di assistenza domiciliare. 

 Il CALCIT Valdichiana è un’organizzazione aperta alla collaborazione di chiunque voglia offrire, sulla base delle possibilità individuali, una parte del proprio tempo all’impegno nei confronti di questa grave patologia.

 Potrà farlo contattando il numero telefonico 057562400, o all’indirizzo di posta elettronica calcitvaldichiana@gmail.com

Progetto Scudo sospeso a causa del coronavirus

Il Servizio SCUDO Valdichiana nasce dalla necessità di coordinare al meglio le risorse del territorio per la gestione ottimale del malato affetto da malattie divenute ormai incurabili. Questo progetto si è ottimizzato grazie alla disponibilità economica del CALCIT, alla competenza dei Medici di Medicina Generale della Cooperativa Etruria Medica ed alla perfetta integrazione degli Infermieri Territoriali e degli Specialisti della ASL8. Tutto ciò ha determinato un notevole miglioramento dell’assistenza territoriale, che in questo particolare settore può essere considerata a tutti gli effetti di livello superiore, riuscendo ad offrire a domicilio le stesse cure che verrebbero proposte in Ospedale. Sarebbe necessario, risorse permettendo, integrare questo servizio non fornendo solo cure mediche, ma anche assistenza, aiuto, compagnia a tutte quelle famiglie colpite da problemi di così vasta portata.

Il PROGETTO SCUDO VALDICHIANA è un’iniziativa delle Sezioni  CALCIT della Valdichiana, dei Medici di Medicina Generale facenti parte della Cooperativa Etruria Medica, della USL8 e dei Comuni di Cortona, Castiglion Fiorentino, Foiano della Chiana, Lucignano e Marciano della Chiana, mirata ad offrire assistenza domiciliare a persone abitanti nel nostro Territorio affette da malattia oncologica in fase avanzata. E’ un investimento in personale infermieristico e in mezzi, per far sì che il malato possa ricevere le cure più appropriate restando finché è possibile al proprio domicilio.

X